sampleImg

  • ago 21 2013

    Yamaha Ténéré festeggia in grande i 30° anni dalla realizzazione del primo modello

    Super Tenere Experience 2011 (15)

    L’appuntamento farà gola a tanti, soprattutto agli appassionati di fuoristrada e in particolare a quelli che amano o hanno amato la dinastia delle Yamaha Ténéré. Dal 22 al 25 agosto, infatti, tra le suggestive strade delle alpi svizzere del Canton Grigioni, andrà in scena l’imperdibile mega raduno internazionale dedicato alla maxi enduro giapponese.

    L’occasione è particolare, non si tratta di un appuntamento celebrativo “anonimo”, bensì del 30° anniversario dalla nascita del primo esemplare di Yamaha Ténéré. Quell’XTZ600 m.y. 1983, dal “nome” evocativo ed emozionale preso dal famigerato deserto africano che nella storia del motociclismo ha rivoluzionato il mondo dell’enduro.

    Un modello, il primo, che ha dato inizio ad una “saga” produttiva di indiscusso successo, nella quale un modello innovativo, razionale e oggettivamente economico è stato reso capace di superare qualsiasi percorso pur vantando un mix di qualità tecnica e di design da grande moto.

    Dal 1983 al 1989 i modelli Ténéré hanno conservato lo schema originale per adottare, nelle successive serie, la soluzione bicilindrica dell’XTZ750 Super Ténéré realizzata per soddisfare le sempre più alte aspirazioni “desertiche” che il mercato motociclistico ha solleticato negli appassionati di off-road di lungo raggio.

    Grazie al Club Swiss Ténéré Owners, con il supporto ufficiale di Yamaha e in collaborazione con altre realtà equivalenti europee come il Club Ténéré Italia, gli appassionati potranno rivivere la storia di questo prestigioso modello lungo le rive del fiume Reno dove sorgerà un villaggio di più di 10.000mq pronto per ospitare in tenda, centinaia di partecipanti.

    La location è stata scelta perché baricentro delle più importanti strade di valico con il sud delle Alpi. Durante la manifestazione saranno esposti molti dei modelli più rappresentativi e amati di Ténéré, come la XTZ750 Super Ténéré di Peterhansel (1992) e la XT600 Belgarda di Andrea Balestrieri (1984), insieme ad alcuni piloti protagonisti della Parigi-Dakar di ieri e di oggi. Non mancheranno i tour guidati (anche notturni) attraverso le valli svizzere, i diversi racconti di viaggio illustrati attraverso video e fotografie, le lezioni di musica “alpina” e, a poca distanza dal villaggio, una cava di ghiaia adattata per sessioni di off-road.

    Per info, dettagli e iscrizioni vi invitiamo a visitare il sito del Club Ténéré Italia  o il sito ufficiale Yamaha Svizzera.

  • lug 26 2013

    Motoclub Ting’avert: ecco il resoconto degli ultimi raduni organizzati!

    TingaCasina_1

    L’estate finalmente incalza e con essa anche il programma dei raduni nazionali Ting’avert! Il 15 e 16 giugno è stata la volta del Tinga Molise STS “sulle tracce dei Sanniti”, raduno storicamente molto legato alla zona che lo ospita. Motogiri immersi negli splendidi panorami degli appennini molisani, gadget caratterizzati dai tipici prodotti culinari della zona, bali e canti durante la cena del sabato sera, con giochi e premi, fra cui le Sportec M5, hanno inebriato i partecipanti di questa due-giorni davvero speciale!

    Il 29 e 30 giugno si è invece tenuto il TingaRaduno Generale a Casina (RE), paese nel quale è nato e si è sviluppata l’idea del Tingavert. L’evento ha visto la partecipazione di oltre 200 motociclisti e qualche centinaio di visitatori locali, di tutte le età. Il raduno ha ospitato anche una nutritissima esposizione di moto d’epoca, di proprietà di appassionati residenti nel circondario con oltre 40 modelli presenti.

    TingaCasina_3

    Oltre alle moto, immancabili i sapori della cucina a base di carne e pesce, birra cruda a caduta, il formaggio “parmigiano reggiano” tipico della zona del quale era disponibile un assaggio offerto ai partecipanti. Il sabato pomeriggio e la domenica mattina si sono tenuti due motogiri lungo le colline e due motogiri “culturali” con visite al Castello e altre particolari bellezze del paesaggio delle zona.

    Dopo la cena del sabato è iniziata la festa vera e propria, con serata a base di musica e balli, che si sono protratti fino a tarda notte, facendo divertire gli ospiti insieme alla gioventù locale, con la ricca lotteria a premi che ha offerto fra gli altri le Metzeler Sportec M5!

    TingaCasina_2

    L’estate giunge al suo cuore ed è TingaCalabria, svoltosi il 13 e 14 luglio nella splendida cornice della Sila. Molti i partecipanti provenienti anche da lontano, che anno potuto godere degli ottimi sapori tipici e degli scorci quasi incontaminati che questa zona offre. In particolare sabato mattina si è svolto il motogiro più lungo ed entusiasmante (200 km di curve con soli 3 km di rettilineo) dove 150 moto scortate dalle esperte Tinga-staffette hanno raggiunto il cuore della Sila. Evocativa la foto di gruppo, a Monte Botte Donato, 1920 metri d’altezza: il panorama molto suggestivo da lascia tutti senza parole, con la valle come sfondo, i laghi che le fanno da contorno e la maestosità, anche da questa distanza dell’Etna!!

    L’appuntamento è ora per i prossimi 27 e 28 luglio all’Adunata Motociclistica MotoAdvent, con tema principale della manifestazione la Sicurezza Stradale. A questo proposito saranno presenti stand della Scuola di guida sicura MotorOasi, CroceVerde, MotoAribag, Nolan e tanti altri! E come di consueto motogiri, musica, giochi, sfilate, premiazioni e tanto altro ancora!

  • gen 26 2012

    36° Motoraduno Stelvio International Metzeler

    Alla fine dell’inverno mancano ancora diverse settimane, ma l’agenda estiva degli appassionati di moto inizia già a riempirsi di viaggi, gare e soprattutto motoraduni. Solo poche ore fa sono state comunicate le date 2012 della 36a edizione di uno degli eventi motociclistici più famosi del nord di Italia, il Motoraduno Stelvio International Metzeler, che come potete vedere dal nome, quest’anno avrà come main sponsor il nostro amato brand tedesco di pneumatici. I giorni da segnare subito sul calendario sono dal 29 giugno al 1 luglio mentre la location scelta è da tradizione Sondalo, centro polifunzionale valtellinese capace di accogliere parecchie migliaia di centauri (fino a 11.000 iscritti ufficiali e circa 40.000 presenze in passato).

    .

    Metzeler parteciperà a questo speciale evento da vero protagonista ed insieme allo staff del Motoclub Stelvio International organizzerà diverse attività ricreative per tutti i motociclisti che vi prenderanno parte. Tra un piatto di pizzoccheri e un concerto live non dovrete perdere l’immancabile test ride per provare la gamma dell’elefantino blu e conoscere le caratteristiche tecniche dei vari pneumatici, fra cui in particolare il Roadtec Z8 Interact™ dedicato a moto sport-touring e naked e studiato appositamente per affrontare percorsi autostradali e strade di montagna.

    .

    Per maggiori informazioni su come partecipare e iscriversi all’evento è possibile visitare il sito www.motoraduno-stelviointernational.com.

    Non mancate!

  • apr 27 2009

    Los Elefantes en los sabinares, il motoraduno dell’anno nel segno di Metzeler

    Metzeler non si ferma mai. Ancora una volta ‘l’elefantino’ ha scelto la Spagna ed è qui che invita tutti i motociclisti a incontrarsi, fare gruppo e soprattutto a divertirsi.

    Metzeler vi invita al suo: “Los elefantes en los sabinares” … e non poteva che chiamarsi così il motoraduno che porta l’elefantino Metzeler nella regione famosa per i suoi alberi spettacolari e noti come sabinares!
    L’appuntamento è per il 6 e 7 giugno nella cornice del piccolo e delizioso paese Arauzo de Miel (a 60 km da Burgos e 130 km da Madrid). In occasione di una delle più importanti feste locali, le autorità hanno aperto le porte del paese a Metzeler.
    Leitmotiv del motoraduno è il concetto di ‘Viaggio’, quello che voi, magari in gruppo farete per raggiungere Arauzo, quello di 30 km che faremo insieme la domenica mattina … per non parlare di quello emozionale che ci regalerà questo weekend di moto passione. Riuscite a immaginare che bello sarebbe se tutti insieme, 500, 700, 1000 moto si ritrovassero ad Arauzo e ancora insieme si partisse alla volta di Pinarejos??? Sarebbe incredibile!

    Metzeler garantisce il massimo divertimento! Sarà possibile soggiornare in case private, camping (Ragazzi c’è un’area campeggio pazzesca e soprattutto è GRATISSS!) e hotel della zona, e qui a seguire troverete tutte le info necessarie perché “Metzeler vuole che siate dei nostri”. Quello che Metzeler vuole realizzare con questo motoraduno è un grande momento di incontro, e condivisione di un’unica passione, la moto, le due ruote simbolo dell’‘andare, sempre e comunque, andare’ … meglio se in compagnia. L’idea di condividere uno spazio tutti insieme, stare in campeggio, ritrovare vecchi amici e conoscerne nuovi, è a dir poco emozionante.
    Ragazzi io con la testa sono già li … spero anche voi! E soprattutto PASSATE PAROLA… I Motociclisti di Spagna non possono mancare, ma anche gli italiani e i tedeschi possono partecipare, ragazzi sarà bellissimo … e poi basta seguire l’elefantino!

    Partecipare è semplice.

    1 – e’ necessario pagare una piccola quota di partecipazione, 25 euro, che vi darà diritto a una t-shirt brandizzata, cibo e bevande. Vi basterà fare un bonifico con queste coordinate: AYUNTAMIENTO ARAUZO DE MIEL – BBVA 0182 0784 03 0201549084, ENTRO IL 26 MAGGIO.

    2 – Poi semplicemente dovrete il 6 giugno raggiungere Arauzo de Miel in moto!
    Ecco il programma:
    Sabato 6 Giugno
    - ore 16,00 – Registrazione
    - ore 22.00 – Cena
    - A seguire serata di musica e donuts Metzeler per tutti!

    Domenica 7 Giugno
    - ore 9.00 colazione
    - a seguire 30 km in moto per raggiungere il belvedere Pinarejos
    - ore 11,00 – si inizia con il buffet

    Il bar del posto inoltre fará in occasione di “Los elefantes en los sabinares” dei prezzi davvero amichevoli: birra a 1 euro, drink a 1,50 euro e cuba libre a 3 euro … mitici!
    Per organizzare la vostra partecipazione al motoraduno dell’anno vi fornisco qualche link utilissimo …
     B&B in zona: www.lacasadelaabuelapilar.com
     Case private:
    - Joaquin Alvaro, tel. 947502708 – 4 habitaciones – 3 dobles y una individual – 20 euros sin parking
    - Sra Antonia, tel. 947388132 – 8 habitaciones – 1 doble y siete individuales 20 euros con parking
    - Sr. Jose, tel. 690111838 – 4 habitaciones con parking – 25 euros
    - Srta Conchi, tel. 639538097 – 6 habitaciones con parking – 25 euros

    Arauzo de Miel è un paesino davvero piccolo, quindi se non trovate sistemazione qui vi suggerisco dei paesi poco distanti:

    - http://www.rurismo.com/pueblo/burgos/caleruega–2291.asp – a 8 km from arauzo de miel
    - http://www.pinilladelosbarruecos.net/index1.html – a 15 km from de arauzo de miel
    - http://www.salasdelosinfantes.net/salas_actual/ – a 15 KM from de Arauzo de miel
    - http://www.hotelsantodomingodesilos.com/ – a 25 km from Arauzo de miel
    - http://www.riberadeldueroburgalesa.com/

    Ragazzi non potete mancare!

  • mar 06 2009

    Metzeler Moto – Stelvio: la storia si prende una pausa!?!?

    La voce è circolata sui blog tematici per alcune settimane. Poi d’improvviso a mettere fine alle chiacchiere e alle speculazioni ci hanno pensato i diretti interessati. Lo stesso Presidente del Moto Club Stelvio International, alcuni giorni fa, mezzo stampa, ha confermato che il motoraduno dello Stelvio non si farà!
    La crocetta che ogni anno mettevamo sul calendario come promemoria questa volta non è “sopravvissuta” agli eventi… ed alla fatica! Sì, perché portare avanti iniziative di tale portata non è una cosa semplice. L’impegno e lo spirito di volontariato necessari hanno una misura e di questi tempi, evidentemente, quella misura ha superato il livello di guardia oltre il quale era necessario dell’altro!
    Come motociclista appassionato sono realmente dispiaciuto; parteciparvi non sempre mi è stato possibile; impegni, fatica e tempo spesso si sono presentati come ostacoli insormontabili. Quando per lavoro corri da una parte all’altra e nel weekend senti di essere ancora “in debito di ossigeno” per lo sforzo fatto, capisci che per recuperare delle volte è necessario tagliare qualcosa. Aimè, quel qualcosa sovente è la moto … nel senso de ‘la mia moto’. 
    Per questo, seppure non sono certo che sarei riuscito a partecipare all’edizione 2009, con nostalgia quasi romantica, sento che i commenti che gli amici entusiasti hanno condiviso con me ad ogni edizione della cavalcata sullo Stelvio mi mancheranno!
    Così come ho letto nelle parole del Presidente del Moto Club Stelvio, Candido Rizzi, speriamo che si tratti solo di una pausa!

ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti