sampleImg

RIDEXPERIENCE FRIENDS

NATALE ZANETTI

 alias

NATZAN

 

E’ nato praticamente in sella alla moto e la passione per le due ruote gli è stata trasmessa dal padre che correva nella regolarità e a due anni lo portava a vederlo correre. Da allora NatZan non ha mai più smesso di pensare alle due ruote, può vantare una collezione di oltre 25 moto e ama girare in particolare sul circuito di Rijeka, ma anche Misano, Franciacorta, Ledenon, Ottobiano, Chignolo, Adria e Mores. Per lui viaggiare in moto significa godere delle sensazioni che questo fantastico mezzo regala, in compagnia di amici veri.

 

Il suo motto è: “Non c’è un senso del viaggio, il viaggio è il senso, il fine: la meta è solo il mezzo per raggiungerlo”

  

 

MASSIMILIANO SARACENI

 alias

MACHOMAX 

 

La prima moto a motore l’ha avuta a 3 anni. Suo padre e suo nonno erano (fortuna x lui) 2 motociclisti, crescendo il resto è venuto da se.  Fino a qualche anno fa per Machomax esisteva solo la moto da strada e i circuit di Mugello, Misano, Magione, Monza, Vallelunga, Binetto e Castelletto e le smanettate sui passi di montagna sempre in sella alla sua due ruote. Maturando e crescendo è iniziata la sua passione per il turismo con il confort, la robustezza e la sicurezza della maxienduro. Così accanto alla moto da pista ora possiede anche una maxienduro con la quale gira l’Italia in largo e lungo. Due moto diverse, due modi diversi di vivere la moto a 360°, un’unica passione. 

 

Il suo motto é: “Il mondo è come un libro, chi non viaggia si limita a leggere solo la prima pagina.” 

 

 

MIRIAM ORLANDI

 

E’ la tester di Ridexperience, con lei scopriremo i segreti delle due ruote visti dagli occhi di una donna! Miriam non è abituata a parlare di se stessa, neppure come motociclista. La sua passione per le moto è iniziata presto, prestissimo! A 7 anni ha notato per la prima volta una moto sfrecciare; a 20 è stata la prima cosa che ha acquistato con i pochi risparmi accumulati lavorando i fine settimana in pizzeria. Da allora sono passati oltre 300 mila chilometri percorsi in giro per il mondo, e tanti altri gustati da passeggero. Miriam ama stare con la sua motocicletta e condividere con lei le esperienze di viaggio e di vita nella quali si è cimentata. Un sentimento vero, libero dal senso e dalla logica ed è per questo che anche gli aspetti meccanici, solitamente ostici per il gentil sesso, per lei sono parte imprescindibile del suo rapporto con le due ruote. Per Miriam viaggiare è il mezzo per crescere interiormente e farlo in sella a una moto è l’unico modo che conosce per amplificare le sensazioni e le difficoltà verso le destinazioni che ancora deve scoprire. Ancora non sa dove la condurrà la prossima strada; l’ultima volta, il sella alla sua moto, è arrivata sino in Argentina dalla quale ha poi raggiunto l’Alaska. Da sola, in sella alla sua “cocca”.

 

Il suo motto è: dire quello che si pensa, fare quello che si dice, vivendo con leggerezza e con profondità. Difficile ma possibile!

 

 

ROAD RACING 2014

ultimi commenti

archivio

blogroll

iscriviti