sampleImg

  • dic 23 2013

    Yamaha, nuovo look per il 2014!

    il-nuovo-yamaha-motorit-1

    Dopo aver scoperto all’Eicma le novità motociclistiche in serbo per il 2014, le curiosità relative al mondo Yamaha per l’anno venturo continuano. Il 2014, infatti, sarà l’occasione per attuare un restyling “virtuale” del brand di Iwata che interviene in particolar modo sul sito web ufficiale della casa giapponese, totalmente rinnovato nella sua veste grafica, nelle funzionalità e nei contenuti.

    Il design odierno è pensato per migliorare e velocizzare le ricerche dei prodotti e la piattaforma digitale ora è più fruibile. Il nuovo sito www.yamaha-motor.it è una vetrina delle diverse gamme di Casa Iwata, valorizzate da ricche photo gallery ad alto impatto visivo e con una nuova logica di raggruppamento basata sull’habitat nel quale i diversi prodotti Yamaha vengono utilizzati: strada, fuoristrada, neve e nautica. Rinnovate anche le sezioni riservate ad accessori e linee abbigliamento nelle quali le immagini acquistano maggior risalto. Arricchite anche le stanze virtuali dedicate ai servizi al cliente, alle news in continuo aggiornamento, ai Club ed ai Concessionari Ufficiali Yamaha.

    Le nuove funzionalità del sito Yamaha si esplicano anche attraverso lo share, i tweet e pin, grazie all’integrazione con tutte le principali piattaforme di social network presenti nelle diverse sezioni: Facebook, Twitter, G+, YouTube e Pinterest.

  • ago 21 2013

    Yamaha Ténéré festeggia in grande i 30° anni dalla realizzazione del primo modello

    Super Tenere Experience 2011 (15)

    L’appuntamento farà gola a tanti, soprattutto agli appassionati di fuoristrada e in particolare a quelli che amano o hanno amato la dinastia delle Yamaha Ténéré. Dal 22 al 25 agosto, infatti, tra le suggestive strade delle alpi svizzere del Canton Grigioni, andrà in scena l’imperdibile mega raduno internazionale dedicato alla maxi enduro giapponese.

    L’occasione è particolare, non si tratta di un appuntamento celebrativo “anonimo”, bensì del 30° anniversario dalla nascita del primo esemplare di Yamaha Ténéré. Quell’XTZ600 m.y. 1983, dal “nome” evocativo ed emozionale preso dal famigerato deserto africano che nella storia del motociclismo ha rivoluzionato il mondo dell’enduro.

    Un modello, il primo, che ha dato inizio ad una “saga” produttiva di indiscusso successo, nella quale un modello innovativo, razionale e oggettivamente economico è stato reso capace di superare qualsiasi percorso pur vantando un mix di qualità tecnica e di design da grande moto.

    Dal 1983 al 1989 i modelli Ténéré hanno conservato lo schema originale per adottare, nelle successive serie, la soluzione bicilindrica dell’XTZ750 Super Ténéré realizzata per soddisfare le sempre più alte aspirazioni “desertiche” che il mercato motociclistico ha solleticato negli appassionati di off-road di lungo raggio.

    Grazie al Club Swiss Ténéré Owners, con il supporto ufficiale di Yamaha e in collaborazione con altre realtà equivalenti europee come il Club Ténéré Italia, gli appassionati potranno rivivere la storia di questo prestigioso modello lungo le rive del fiume Reno dove sorgerà un villaggio di più di 10.000mq pronto per ospitare in tenda, centinaia di partecipanti.

    La location è stata scelta perché baricentro delle più importanti strade di valico con il sud delle Alpi. Durante la manifestazione saranno esposti molti dei modelli più rappresentativi e amati di Ténéré, come la XTZ750 Super Ténéré di Peterhansel (1992) e la XT600 Belgarda di Andrea Balestrieri (1984), insieme ad alcuni piloti protagonisti della Parigi-Dakar di ieri e di oggi. Non mancheranno i tour guidati (anche notturni) attraverso le valli svizzere, i diversi racconti di viaggio illustrati attraverso video e fotografie, le lezioni di musica “alpina” e, a poca distanza dal villaggio, una cava di ghiaia adattata per sessioni di off-road.

    Per info, dettagli e iscrizioni vi invitiamo a visitare il sito del Club Ténéré Italia  o il sito ufficiale Yamaha Svizzera.

  • ago 19 2013

    Yamaha, iniziative benefiche!

    GetImage

    Da sempre Yamaha è sensibile alle difficoltà del prossimo e quando c’è bisogno di aiuto la casa motociclistica nipponica risponde prontamente. Un’iniziativa in tal senso riguarda l’asta dove sarà battuta la storica moto TZ-250 da collezione che ha gareggiato di recente alla 200 Miglia di Imola Revival 2013. La casa di Iwata devolverà il ricavato all’Associazione “La Nostra Famiglia di Bosisio Parini” che si occupa di sostenere il progetto di sviluppo “Ospedale Amico”. Un’amicizia che dura da tempo quella tra Yamaha e la “Nostra Famiglia”, consolidata da diversi progetti, uno dei quali “Facciamo crescere insieme l’Ospedale Amico”.

    Profonda la gratitudine di Giovanni Barbesino, responsabile della raccolta fondi a favore di “Nostra Famiglia” «è anche grazie a Yamaha che abbiamo coperto il 73% dei costi ma, soprattutto, se abbiamo potuto aprire i nuovi ambulatori dell’Unità Operativa di Psicopatologia dello Sviluppo, dell’Unità Operativa di Neurologia Pediatrica e del nuovo Centro regionale per l’Ipovisione».

    Marco Riva, general manager di Yamaha, esprime tutta la soddisfazione per «aver contribuito a questo progetto. Siamo da anni molto vicini alle attività dell’Associazione di Bosisio Parini e speriamo che i ricavati di questa operazione possano portare un grande aiuto a chi ne ha davvero bisogno». La TZ-250 è autografata da due italiani pluricampioni di motociclismo: Giacomo Agostini, iridato per ben quindici volte, e Luca Cadalora, tre volte campione del mondo. L’asta benefica è già attiva online e sarà aperta fino al prossimo 15 settembre, giorno del Gran Premio di Misano di MotoGP, sul sito www.emedea.it.

  • lug 23 2013

    Metzeler Tourance Next – Test by Ting’Avert

    DSCN2321

    La 37° ma edizione dello Stelvio International, oltre a radunare sui passi valtellinesi numerosi appassionati delle due ruote, ha rappresentato l’occasione per far testare ad alcuni utenti i nostri nuovi Metzeler Tuorance Next. Dopo le testimonianze degli amici di aMotoMio, ecco quelle del club Ting’Avert che hanno inviato uno dei loro iscritti, Jo, a Sondalo.

    Anche quest’anno non potevo mancare all’appuntamento con il Motoraduno Stelvio International. Per la seconda stagione consecutiva il main sponsor è stato Metzeler e, grazie alla collaborazione che si è instaurata con il Motoclub Ting’Avert, ho avuto la grande opportunità di poter testare le nuove nate nella casa dell’elefantino blu, le Tourance Next, realizzate per gli enduro stradali di nuova generazione. Guarda caso, possiedo da qualche anno proprio una Yamaha XT1200Z Super Ténéré, direi la moto giusta per provare queste gomme!

    DSCN2273

    Nel tardo pomeriggio di venerdì ho ritirato i cerchi con le nuove gomme montate a tempo di record da Motta Genni dell’officina Tecnoracing di Suzzara (Mantova). Io e la mia ragazza Marika, siamo partiti alla volta di Sondalo sabato mattina, portandoci tenda, sacchi a pelo e tutto il necessario per una due giorni di moto.

    Abbiamo viaggiato a pieno carico, una condizione “ottima” per constatare l’andamento delle Tourance Next. La strada che abbiamo percorso per arrivare al raduno è stata sempre la stessa: siamo partiti infatti dalla “Bassa” e arrivati nei pressi del Lago d’Iseo costeggiando la sponda orientale. Giunti a Darfo Boario Terme abbiamo proseguito per Edolo, valicando il Passo dell’Aprica lasciando così la Valle Camonica in favore della Valtellina. I primi chilometri sono stati all’insegna della confidenza e dell’apprendimento.

    DSCN2162

    Il disegno e il profilo prettamente stradale hanno fatto sì che la moto scendesse in piega senza nessuna difficoltà, ma non è stata una sensazione fastidiosa, tutt’altro. La moto, infatti, non tendeva a “cadere” in curva, effetto questo che sarebbe risultato fastidioso, ma semplicemente raggiungeva velocemente l’angolo di piega desiderato e questo senza che il pilota, cioè il sottoscritto, dovesse faticare per “tirarla giù”. Le curve le ho affrontate in tutta sicurezza e una volta scelta la traiettoria, questa è stata seguita in modo impeccabile con l’aiuto dei pneumatici. Le piccole imperfezioni del manto stradale sono state magistralmente assorbite dalla coppia ammortizzatore/gomma posteriore, dando la sensazione di viaggiare su di una superficie più liscia di quanto fosse effettivamente.

    L’inizio non è stato niente male, ma avevamo ancora tanti altri chilometri da fare. Siamo arrivati al raduno poco dopo l’ora di pranzo. Il pomeriggio è stato dedicato alla “vita da raduno”: gironzolando tra bancarelle e gazebo, ci siamo concessi una birra e un po’ di relax. La sera è stata pura baldoria. Domenica mattina è arrivato il bello, finalmente siamo saliti al Passo dello Stelvio!

    La mattinata era soleggiata, il traffico non era intenso, quindi ci siamo gustati bene la strada che portava al Passo. I panorami erano come sempre bellissimi e fare l’ultimo tratto di strada con la neve è stato fantastico. Dopo un po’ di riposo sul Passo, siamo rimontati in sella e, scendendo dal versante trentino, ci siamo diretti verso Merano, dove abbiamo fatto sosta merenda alla Forst.

    DSCN2326

    Salendo da Bormio abbiamo incontrato ben 36 tornanti, mentre sono stati 48 quelli affrontati scendendo dal lato altoatesino: le Tourance Next non hanno mostrato la minima sensazione di cedimento o incertezza, anzi hanno trasmesso gran sicurezza e un ottimo feeling. Un paio di frenate decise a centro curva ci hanno fatto apprezzare la direzionalità di queste gomme, nessun effetto “allargamento”, nessun effetto “raddrizzamento”.

    La moto ha seguito perfettamente  la traiettoria e mantenuto l’angolo di piega impostato. Pure nelle staccate più decise il comportamento è stato ottimo, non abbiamo riscontrato in nessun caso il fastidioso effetto della chiusura dell’avantreno.

    Durante il tragitto autostradale che ha concluso il nostro viaggio, abbiamo potuto testare le Tourance Next a velocità sostenuta e hanno superato la prova. Anche viaggiando ad alta velocità la moto procedeva dritta e sicura, senza nessun effetto onda. Durante la percorrenza di alcune curve veloci abbiamo potuto costatare l’ottima prestazione di queste gomme: nessuna oscillazione, nessuna imprecisione, la moto sembrava proprio su di un binario, oltre a trasmettere un’ottima sensazione di sicurezza.

    DSCN2324

    Purtroppo non abbiamo potuto sostenere il test su asfalto bagnato ma visto che le Tourance Next si sono dimostrate ottime gomme sull’asciutto, di certo saranno eccellenti anche con la pioggia; del resto Metzeler ha lavorato molto anche per la tenuta sul bagnato. L’unica incognita al momento è la durata. Metzeler dichiara una percorrenza superiore rispetto alle altre gomme della famiglia Tourance, le EXP, io sinceramente mi accontenterei di un chilometraggio simile.

    Per chiudere: le Tourance Next mi hanno fatto veramente un’ottima impressione. Le promesse di una gomma performante, studiata per soddisfare le esigenze di chi (come me) guida un maxi-enduro stradale e vuole allo stesso tempo una guida sportiva, sono state mantenute. Sicurezza, comfort, prestazioni, doti che sono state messe insieme in questi nuovi pneumatici. Se i prossimi chilometri percorsi saranno soddisfacenti come i primi 600, quando dovrò cambiar gomme saprò cosa scegliere: ancora Tourance Next!
    Si ringrazia Metzeler, il Motoclub Ting’Avert e l’officina Tecnoracing.”
    _ Jo _

  • mar 07 2013

    Open Weekeend Yamaha il 23 e 24 marzo

    Tante novità in casa Yamaha con l’arrivo della primavera. Il primo weekend della bella stagione, sabato 23 e domenica 24 marzo, la casa dei tre diapason aprirà agli appassionati le porte delle concessionarie per ammirare e curiosare le innovazioni apportate ai propri mezzi. Dalla mattina fino alle 9 di sera e con orario continuato sarà possibile vedere i modelli di punta della gamma moto e scooter 2013 della casa di Iwata: il nuovo TMAX Black Max, leader del segmento maxi scooter, i performanti scooter a ruota alta Xenter 125cc e 150cc, l’agguerrito X-MAX 250 MOMO Design, il bicilindrico on/off road XT1200Z Super Ténéré e la nuova maxi Tourer FJR1300A (equipaggiate, rispettivamente, con i nostri Metzeler Tourance EXP e Roadtec Z8 Interact).

    Per i più giovani arrivano i cinquantini Aerox R ed Aerox R Naked, mentre gli amanti delle sport Touring potranno provare le 4 cilindri sia nelle versioni standard che ABS: Fazer 8, FZ1 Fazer, XJ6, XJ6 Diversion e XJ6 Diversion F. Nella gamma street possibili i test ride in sella alle FZ8, FZ1 Fazer ed FZ1.

    Infine, i più fortunati potranno portarsi a casa la moto o lo scooter appena provato. Per partecipare al concorso che mette in palio il mezzo Yamaha provato durante il test ride, è sufficiente portare il codice personale ricevuto via mail dopo la prova. Collegandosi al link indicato nella casella di posta elettronica il concorrente saprà immediatamente se sarà stato baciato dalla dea bendata. Per conoscere il concessionario più vicino a casa e sapere quali moto o scooter si possono provare è disponibile il dealer locator sul sito web ufficiale di Yamaha www.yamaha-motor.it.

ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti