sampleImg

  • mar 27 2013

    WEC 2013, Metzeler leader indiscussa delle categorie E1, E2 ed E3!

    MEO

    Il campionato Mondiale Enduro ha concluso questo weekend la trasferta Sudamericana, dove in Cile e Argentina si sono disputati i primi due appuntamenti del mondiale. Del Cile abbiamo già detto, dell’Argentina ci accingiamo a farlo.

    A San Juan, location della tappa WEC, i piloti Metzeler equipaggiati con i Six Days Extreme hanno scombinato i piani della concorrenza conquistando un successo dopo l’altro!

    Nella categoria E1, Antoine Meo (KTM) ha perpetuato la striscia di successi aperta in Cile conquistando così le prime quattro manche delle due tappe mondiali sino ad ora disputate. Weekend meno fortunato per Cristobal Guerrero, l’altro alfiere Metzeler, costretto al ritiro a causa di un infortunio.

    Nella manche corsa il sabato, il campione francese ha preceduto i due piloti Husqvarna, nell’ordine Juha Salminen e Matti Seistola. Identico il podio della manche disputata la domenica con il nostro Simone Albergoni (Honda), piazzatosi al quarto posto.

    Nella classe E2, Alex Salvini ha dimostrato che il successo conquistato in Cile non era frutto di una fortunata coincidenza. In Argentina, infatti, il pilota italiano equipaggiato con pneumatici Metzeler ha conquistato entrambe le manche precedendo sul traguardo Alexandre Renet (Husaberg) e Johnny Aubert (KTM – Metzeler) il sabato, e Ivan Cervantes (KTM – Metzeler) e Alexandre Renet la domenica.

    Nella classe E3, infine, Christophe Nambotin, pilota Metzeler e campione in carica, ha conquistato la manche del sabato e si è posizionato quarto la domenica. Grazie alla vittoria e al secondo posto realizzati nella precedente tappa mondiale, il francese ora è il leader della classifica iridata!

    Nella manche del sabato Nambotin (KTM) ha preceduto Aigar Leok (TM – Metzeler) e Luis Correia (Beta); la domenica il successo è andato a Leok che ha preceduto Joakim Ljunggren (Husaberg) e il nostro Manuel Monni (KTM – Metzeler).

    I successi Metzeler sono continuati nelle categorie inferiori con Rudi Moroni (KTM), primo, nella manche corsa la domenica.

    La supremazia Metzeler in queste due prime tappe del mondiale è stata quasi imbarazzante con gli pneumatici Six Days Extreme in cima alle classifiche E1, E2 ed E3, con ben 10 vittorie e 11 podi all’attivo. Il prossimo appuntamento sarà disputato dal 10 al 12 maggio in Spagna, a Puerto Lumbreras.

  • feb 03 2012

    Hell’s Gate 2012, che l’incubo abbia inizio!

    Iscriversi è facilissimo! Come suggeriscono nel sito ufficiale della manifestazione www.hellsgate.it, è possibile trovare tutto on line. Altro discorso, invece, è partecipare o meglio, concludere tutto il percorso.

     

    In rete sono disponibili numerosi video relativi a questa competizione, nella quale la difficoltà insita nei percorsi scelti va a braccetto con la fatica e lo sforzo psico-fisico richiesto per restare in sella alla moto.

     

    Metzeler ha deciso di esserci anche come partner dell’iniziativa perché come fornitore di pneumatici la partecipazione dei Metzeler Six Days Extreme è scontata.

     

    Fabio Fasola, attore e “produttore” di questa competizione, ha apportato piccoli aggiustamenti alla formula che rimane sostanzialmente invariata. Il percorso resta fedele al tracciato scelto lo scorso anno, ma il Trofeo Hell’s Gate (letteralmente tradotto significa “la porta del diavolo”) sarà consegnato solo al termine (per quelli che riusciranno) dei cinque giri. Per gli appassionati che accorreranno alla manifestazione si rammenta che il venerdì l’ingresso è libero e che è previsto un servizio navette da e per la location. Si consiglia quindi di lasciare l’auto nelle vicinanze e di muoversi solamente attraverso il servizio apposito.

     

    Il programma avrà inizio venerdì 17 febbraio con le operazioni preliminari previste dalle ore 14 alle ore 21. Sabato, alle ore 7, prenderà il via la fase eliminatoria della gara che consta di quattro passaggi con una prova speciale in linea (prevista durante il primo giro) e un Controllo di Passaggio. I primi trenta piloti che avranno concluso l’intero percorso proseguiranno con la seconda parte di gara: la Fase Finale. Questa avrà luogo a partire dalle ore 15.30.

     

    L’ordine di partenza, stile supermoto, sarà determinato in base alla classifica stilata la mattina. Per il resto la formula della gara è semplice e spietata. A ogni Controllo di Passaggio, dal primo al quarto giro, vengono eliminati tutti i piloti in gara che hanno accumulato un ritardo dal leader superiore a 40 minuti. La formula si ripete anche nell’ultimo passaggio ma la soglia di eliminazione (ovvero il ritardo massimo ammissibile dal leader) passa dai 40 ai 30 minuti. Il pilota che conclude per primo la scalata all’Hell’s Peak (il picco del diavolo, il nome è tutto un programma..) sarà il vincitore dell’edizione 2012.

     

    Facile no?!?

  • ott 04 2011

    Metzeler Six Days Extreme e Mika Ahola, campioni del mondo WEC nella classe E3

    Nell’ultimo appuntamento della stagione mondiale di enduro, Metzeler e Mika Ahola hanno raccolto il successo nella categoria E3. Il pilota finlandese insieme a HM-Honda e ai Six Days Extreme si sono resi artefici di una stagione straordinaria conquistando una striscia di nove successi e altri sei podi complessivi. Ahola, in quanto a punteggio, durante la stagione, ha chiuso il campionato con 369 lunghezze, 57 in più del suo diretto avversario. Pensate, il suo risultato peggiore è stato un quarto posto!

     

    Nel weekend appena concluso, per non “rovinare” la media stagionale, Mika ha vinto entrambe le manche precedendo sul traguardo Alex Salvini (Husqvarna) e Marko Tarkkala (Husaberg) sia il sabato, sia la domenica. Il pilota Honda entra cosi di diritto nella storia del WEC avendo vinto, per la prima volta, un titolo in ogni categoria!

     

    Nelle altre due classi i piloti Metzeler sono vice Campioni del Mondo con Cristobal Guerrero (KTM) nella categoria E2 ed Eero Remes (KTM) nella categoria E1.

     

    Complessivamente il weekend ha consegnato a Metzeler tre vittorie (Mika Ahola e Rodrig Thain), due secondi posti (Eero Remes e Cristobal Guerrero) e tre terzi posti (Cristobal Guerrero, Eero Remes e Ivan Cervantes.)

     

    Ecco l’ordine di arrivo delle manche distinto per categoria:

     

    Sabato:
    Classe E1 – Juha Salminen (Husqvarna), Eero Remes (KTM, Metzeler), Fabien Planet (Sherco);
    Classe E2 – Pierre Alexandre Renet (Husaberg), Antoine Meo (Husqvarna), Cristobal Guerrero (KTM, Metzeler);
    Classe E3 – Mika Ahola (HM-Honda, Metzeler), Alex Salvini (Husqvarna), Marko Tarkkala (Husaberg).

     

    Domenica:
    Classe E1 – Rodrig Thain (HM-Honda, Metzeler), Juha Salminen (Husqvarna), Eero Remes (KTM, Metzeler);
    Classe E2 – Antoine Meo (Husqvarna), Cristobal Guerrero (KTM, Metzeler), Ivan Cervantes (GAS GAS, Metzeler);
    Classe E3 – Mika Ahola (HM-Honda, Metzeler), Alex Salvini (Husqvarna), Marko Tarkkala (Husaberg).

     

    Le soddisfazioni in casa Metzeler, però, hanno riguardato anche altre due categorie. Nella Classe EW riservata alle donne, al suo secondo anno nel circuito mondiale, l’affascinante Ludivine Puy (della quale vi abbiamo parlato diversi mesi fa), in sella alla sua GAS GAS gommata Metzeler Six Days Extreme, ha vinto sei gare su sei chiudendo il mondiale a punteggio pieno davanti a Laia Sanz (HM-Honda) e Blandine Dufrene (GAS GAS) e bissando il titolo conquistato nel 2010.

     

    I Six Days Extreme, infine, hanno trionfato anche nella categoria Juniors nella quale Jérémy Joly, giovane pilota francese, ha conquistato il titolo in sella a HM-Honda.

  • set 06 2011

    Campionato Mondiale Enduro, nel Principato di Andorra Metzeler porta a casa 10 podi!

     

    Domenica scorsa, nel Principato di Andorra, un microstato tra la Spagna e la Francia, si è disputato il settimo appuntamento del Campionato Mondiale di Enduro. Al termine dei due giorni di gare Metzeler ha chiuso il weekend con un bottino incredibile: 10 podi con quattro successi, quattro secondi posti e due terzi posti. I nostri Six Days Extreme hanno trionfato in tutte le categorie, E1, E2 ed E3!

     

    Nel dettaglio, nella giornata di sabato, nella classe E1, Eero Remes (KTM) ha vinto con un vantaggio di 7 secondi su Rodrig Thain (HM – Honda) entrambi gommati Metzeler Six Days Extreme, seguiti da Matti Seistola (Husqvana) a 25 secondi. Nella classe E2 Antoine Meo (Husqvarna) ha battuto di un soffio il nostro Ivan Cervantes (KTM). Terzo al traguardo Pierre-Alexandre Renet (Husaberg) a 11 secondi dal leader. Taddy Blazusiak (KTM), reduce dalla strepitosa vittoria conseguita nella terza manche del campionato AMA Endurocross della quale vi abbiamo parlato, ha chiuso in sesta posizione. Infine, nella classe E3, Mika Ahola (HM-Honda) ha battuto di un soffio, appena 2 secondi, Joakim Ljunggren (Husaberg) che ha preceduto di 3 secondi Christophe Nambotin (Gas Gas).

     

    Nella giornata di domenica, nella classe E1, Juha Salminen (Husqvarna) ha preceduto sul traguardo il nostro Eero Remes (KTM) per soli 12 secondi; terzo classificato l’altro pilota del team Husqvarna, Matti Seistola, davanti per 52 secondi a Rodrig Thain (HM – Honda) anch’egli su Metzeler Six Days Extreme. Nella classe E2 Cristobal Guerrero (KTM) ha chiuso la manche al comando davanti a Ivan Cervantes (KTM) staccato di 3 secondi e Antoine Meo (Husqvarna) a 18 secondi. Blazusiak (KTM) ha invece agguantato la quinta posizione a oltre un minuto dalla vetta. Nella classe E3, infine, Christophe Nambotin (Gas Gas), per 1 solo secondo, ha chiuso la manche davanti a Joakim Ljunggren (Husaberg), più efficace rispetto al sabato; Mika Ahola (HM – Honda) ha concluso terzo a 5 secondi.

     

    L’ultimo appuntamento della stagione agonistica, decisivo per l’assegnazione dei titoli iridati piloti e marche, è in calendario per il primo weekend (1 e 2) di ottobre, in Francia.

  • giu 28 2011

    Metzeler Six Days Extreme e Taddy Blazusiak in vetta all’Erzberg Rodeo

    Le edizioni dell’Erzberg Rodeo, una delle gare di enduro della durata di un solo giorno più difficili al mondo, con quella appena conclusa sono diciassette, cinque delle quali le ha vinte il nostro Taddy Blazusiak! Il pilota ufficiale del team KTM gommato Metzeler Six Days Extreme si conferma dominatore assoluto della disciplina dell’enduro, in particolare nelle “varianti” dell’indoor e dell’estremo.

    Confrontarsi con Blazusiak significa competere esclusivamente per le posizioni di rincalzo. E anche nell’edizione 2011 dell’Erzberg Rodeo, in Austria, non c’è stata storia. Blazusiak in sella alla sua 250 due tempi ha preso la testa della gara e l’ha lasciata solo per un errore. Jarvis, primo, ha saltato un check point riconsegnando la leadership a Blazusiak. Fine dei giochi. Nelle posizioni di vertice non ci sono state altre sorprese.

     

    Pensate, degli oltre 1500 partecipanti al via solo 500 vengono “selezionati” durante il prologo e possono accedere alla gara di enduro. Di questi, solo nove sono riusciti a tagliare il traguardo entro il tempo limite stabilito dall’organizzazione. Nell’ordine, Blazusiak ha preceduto il pluricampione di Trial Dougie Lampkin e Johnny Walker chiudendo il percorso in due ore, dodici minuti e tre secondi.

     

     

     

    Tanti i nomi illustri che hanno partecipato alla competizione, tra questi Stefan Everts, Cyril Despres e Jürgen van der Gorbergh. L’Erzberg Rodeo si corre in una miniera di ferro a cielo aperto e per darvi un’idea di cosa significhi parteciparvi, abbiamo pensato di proporvi il video relativo a questa edizione 2011.

     

     


ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti