sampleImg

  • apr 12 2012

    Trofeo Italiano Amatori 2012: pronti, via!

    Costa poco e si corre davvero! Il Trofeo Italiano Amatori, dedicato ai piloti non professionisti, è ormai prossimo. Il 22 aprile sul circuito di Misano Adriatico ci sarà il tutto esaurito, segno che la formula, oltre ad essere conosciuta, è apprezzata dai più.

     

    Le sei griglie del Trofeo Italiano Amatori sono infatti al completo; i piloti, come da regolamento, saranno raggruppati in base alle loro effettive capacità così da garantire, a tutto vantaggio dello spettacolo e del divertimento individuale, un buon equilibrio tra gli avversari.

     

    La formula prevede la suddivisione in due classi di cilindrata (600 e 1000), mentre i piloti saranno distinti in tre diversi raggruppamenti. Dal 2011, infatti, tra la categoria d’approccio, la Base, e quella più elevata, la Pro, è stata inserito un gruppo intermedio, la Base Avanzata. In questo modo la selezione, che ha come punti di riferimento rigorosi i tempi sul giro realizzati a Misano, al Mugello e a Vallelunga, è ancora più equilibrata; in ciascuna griglia si ritrovano infatti 40 piloti separati al massimo da 4 secondi di distacco.

     

    L’altra novità del 2012 è rappresentata dalla riunione delle 3 categorie nei 5 weekend di gare. Questa soluzione lungimirante è pensata per consentire ai team di ottimizzare le trasferte e le spese.

     

    Il calendario prevede una prova al mese, da aprile ad agosto: dopo l’apertura a Misano seguiranno le tappe di Vallelunga (27 maggio), Mugello (17 giugno), Varano (15 luglio) fino all’appuntamento finale, il 26 agosto, nuovamente al Mugello.

     

    Neanche a dirlo gli pneumatici saranno i Metzeler Racetec Interact campioni d’Italia nella categoria Supersport, gli stessi che, lungo l’intero arco del 2011, hanno garantito prestazioni eccellenti. Tra le novità è importante sottolineare l’introduzione, all’interno della categoria Esordienti, della classe “Base”, la quale, oltre a sostituire la formula Semi-Stock, tiene sempre in considerazione i tempi sul giro realizzati dai piloti.

     

    Le moto più vicine al prodotto di serie saranno raggruppate nella categoria Standard e soggette al controllo di potenza massima effettuato in circuito. Salvo deroghe, la potenza per le 600 è fissata in 120 cavalli, per la 1000, invece, in 175 cavalli.

     

    Ad ogni podio l’organizzatore assegnerà due treni di gomme (uno completo al vincitore, un pneumatico posteriore al secondo ed un anteriore al primo).

     

    I piloti che aderiranno ai challenge indetti dagli sponsor, Effebidesign (kit carene) e Rewin (tute su misura), potranno concorrere per i rispettivi montepremi, mentre i piloti più giovani si confronteranno fin dalle prove di qualificazione nel memorial “A.Liga #75”, intitolato al pilota Alan Ligabue scomparso prematuramente due anni fa.

    • Facebook
    • Twitter
    • MySpace
    • LinkedIn
    • email
    • RSS
    • FriendFeed
    • StumbleUpon
    • Google Buzz
    • Tumblr
    • del.icio.us
    • Digg

    • Nessun commento

ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti