News
Honda NC700X, una moto totale!

01 dicembre 2011

Honda NC700X, una moto totale!

Solitamente sono le maxi moto, replica dei modelli che vediamo correre nei circuiti, i mezzi che più fanno notizia e attorno ai quali, per esempio durante le manifestazioni motociclistiche, si raduna un pubblico numeroso. Se questo assioma ormai è appurato e scontato, però, diametralmente opposto è il responso del mercato che premia in particolar modo scooter, naked e maxi enduro.

 

Per questo motivo, Honda ha investito in un progetto, o meglio, su una piattaforma progettuale dalla quale sono nati ben tre modelli e in particolare, uno scooter (o quasi scooter), una naked e una enduro stradale tutto fare. Stessa matrice, il motore 700cc bicilindrico, tre soluzioni differenti. Per capirci, stiamo parlando dello scooter Integra, della nuda NC700S e NC700S DTC e del modello On-Off NC700X e NC700X DTC.

 

In precedenza abbiamo dedicato spazio sia alle novità insite in questo nuovo propulsore, sia al nuovo scooter che lo ha ereditato. Oggi è il turno del crossover NC700X che ricalca le linee della sorella maggiore Crosstourer fresca di presentazione. La NC700X è una moto dalle sospensioni a lunga escursione, agilità e posizione di guida rialzata per consentire grande maneggevolezza, stabilità e impiego a 360 gradi. Il cuore della NC700X, come anticipato, è il bicilindrico parallelo da 670 cm3 con distribuzione monoalbero a 4 valvole per cilindro e raffreddamento a liquido.

 

Leggero e compatto, contribuisce ad abbassare il baricentro della moto. La sua potenza non è eccessiva ma la curva di coppia è pensata per farne una moto “elettrica” dai consumi terribilmente contenuti, pensate 27,9 km/l nella versione Dual Clutch Transmission, ovvero provvista del cambio sequenziale a doppia frizione di seconda generazione. Così come avviene per lo scooter, il cambio permette l’utilizzo in modalità automatica e manuale. La NC700X adotta di serie il sistema frenante ad azione combinata con antibloccaggio C-ABS mentre al posto del serbatoio c’è un vano portaoggetti capace di accogliere un casco integrale.

 

Insomma, tutte caratteristiche che fanno di questo modello una moto che incontra i potenziali gusti di una fascia di pubblico davvero ampia. Esperto o alla sua prima vera moto, la NC700X convince facilmente soprattutto per il prezzo terribilmente contenuto e inferiore ai sette mila euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Vedi un commento

MACHOMAX - 01 dic, 2011 - 09:12

devo dire che a me questo genere di moto piace davvero tanto.
è un mezzo molto versatile, comodo e semplice da utilizzare.
esteticamente non mi spiace ed un motore bicilindrico credo sia l’ideale su una moto simile
Da provare.
Lamps
MachoMax
http://WWW.SMANETTONI.NET