sampleImg

  • lug 13 2011

    MetzelerMaps verso Lago Fedaia

    L’appuntamento MetzelerMaps di questa settimana è sul Lago Fedaia, sito vicino all’omonimo Passo, nel territorio del comune di Canazei (Trentino), luogo molto noto ai motociclisti. Il punto di partenza di questo moto itinerario è Trento. Lasciando il capoluogo del Tirolo meridionale ci si sposta lungo la SS 47 verso Levico. Levico Terme dista appena 22 chilometri da Trento ed è situato nel punto più alto del fondovalle, a 520 metri sul livello del mare. Riguardo questa località segnaliamo il parco storico più grande della provincia, un’oasi naturale, tappa ideale per una pausa verde di cui godere, eventualmente sulla via del ritorno, dopo le faticose pieghe promesse dall’itinerario.

     

    Il percorso prosegue verso Strigno. La via si fa più impegnativa imboccando la SP 78 in direzione Pieve e Castello Tesino, e la SP 79 fino al Passo Brocon, un valico alpino che collega la Valle del Vanoi con l’Altopiano del Tesino, sito a 1.616 metri sul livello del mare, che permette di raggiungere Canal San Bovo e il Passo Gobbera. Nonostante la via sia ricca di curve, si raccomanda la massima attenzione, il manto stradale è irregolare a causa di numerose buche e sassi.

     

    [CNXcontentHTML-7-CNXcontentHTML]

     

    Sulla SS 347 si prosegue verso Tonadico, il Passo Cereda, Gosaldo, la frazione di Forcella Aurine e Agordo (comune Veneto). La strada è piacevole e in alcuni tratti eccessivamente divertente tanto da inibire la guida prettamente turistica. Seguendo la SP 203 si giunge ad Alleghe (provincia di Belluno). La strada permette numerosi punti di sosta estremamente panoramici. In alternativa è possibile transitare anche sulla SP 347, dall’abitato di Valle si prosegue per il Passo Duran verso la frazione di Pianaz e Passo Staulanza. In questo caso lasciate stare le soste e prodigatevi maggiormente nella guida.

     

    Scendendo verso Caprile si prende la deviazione per il Lago Fedaia e Malga Ciapela, siti sotto la Marmolada. Per il ritorno, sulla SP 20 in direzione Selva di Cadore, è permessa una guida sciolta e veloce. Seguendo le indicazioni per Colle Santa Lucia, sulla SP 203, il divertimento è assicurato sino al Passo Giau. Tornanti e allunghi permettono di godere della guida, sebbene sia sempre necessario tenere un occhio al manto stradale che può presentare sgradite sorprese. Tra montagne e strade molto suggestive si prosegue verso Pocol (frazione di Cortina d’Ampezzo), transitando per Passo Falzarego e Passo Pordoi (suggestiva la discesa dal Pordoi), per attraversare Arabba, Canazei, Vigo di Fassa, il Passo di Costalunga e il Lago di Carezza. Imboccata la SS 48, si attraversano altri centri suggestivi come Moena e Predazzo sino a scendere nuovamente verso la città di Trento per un totale di oltre 340 chilometri.

    • Facebook
    • Twitter
    • MySpace
    • LinkedIn
    • email
    • RSS
    • FriendFeed
    • StumbleUpon
    • Google Buzz
    • Tumblr
    • del.icio.us
    • Digg

    • Nessun commento

ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti