sampleImg

  • giu 30 2011

    Campionato Italiano Velocità: due vittorie e un terzo posto per Metzeler!

    Nel terzo e quarto appuntamento del Campionato Italiano Velocità, disputati a Misano eccezionalmente nello stesso weekend, Metzeler, nella classe Supersport, ha fatto incetta di premi conquistando con i suoi pneumatici Racetec due vittorie e un terzo posto. In gara uno, il leader del campionato Ilario Dionisi (Honda) ha conquistato la vittoria su Massimo Roccoli (Kawasaki) e Alessio Vellini (Honda).

     



     

    In gara due, dopo un duello a tre risolto solo all’ultima curva del circuito, la vittoria è andata a Roberto Tamburini (Yamaha), fuori in gara uno, che ha preceduto Roccoli, nuovamente secondo, e Ilario Dionisi che ora conduce la classifica di campionato con ampio margine sugli inseguitori. A quattro gare dalla fine la classifica, infatti, vede Dionisi primo con 91 punti, davanti a Velini 60, Giansanti 54 e Tamburini 45.

     



     

    I prossimi appuntamenti del calendario saranno le tappe del Mugello, 23 e 24 luglio, seguite da Vallelunga l’11 settembre e nuovamente il Mugello il 23 ottobre. Quattro gare, 100 punti a disposizione, e un trofeo che Metzeler sta lentamente mettendo al sicuro. Incrociamo le dita!

  • giu 30 2011

    KTM presenta “ROCK ON THE CITY”

    KTM continua la sua campagna promozionale dedicata alla “nuda” entry level, la Duke 125. Il progetto del quale vi parliamo cavalca lo spirito del freestyle puro perché mette insieme lo stunt riding Rok Bagoroš e la piccola Duke, al fine di realizzare un tour itinerante nelle principali città della vecchia Europa.

     

    Il programma si chiama “ROCK ON THE CITY”. Bagoroš, stunt rider sloveno classe 1989, fan accanito del nostro Chris Pfeiffer, si sta costruendo una brillante carriera in questa disciplina. La prima tappa del tour di cui vi proponiamo il video è Praga. Bagoroš l’ha visitata così…

     



  • giu 29 2011

    Il Triumph Day prenota Varano de’ Melegari

    Il 1° luglio alle ore 9, sul circuito di Varano de’ Melegari (PR), prenderà il via il Triumph Day. La festa dedicata alla casa inglese terminerà domenica 3 luglio alle ore 18. Il programma dell’evento è “carico” di iniziative ma la sostanza è assecondare la passione Triumph dei clienti, i quali potranno girare in pista con le “cattive” della casa: le Speed Triple, le Street Triple e le Daytona 675.

     

    Per i possessori delle Triumph più mansuete, le classiche e le cruiser, il programma è invece un altro. Ad attenderli ci saranno i suggestivi passaggi attraverso la Val di Taro in compagnia di altri appassionati.

     

    Le attività in programma prevedono i Test Ride con le Tiger 800 e 800XC, la possibilità di acquistare l’abbigliamento brandizzato Triumph e gli accessori venduti dalle concessionarie a prezzi vantaggiosi. Il Triumph Day rappresenta inoltre un’occasione per migliorare la propria tecnica di guida, dà, infatti, la possibilità a tutti gli interessati di partecipare, gratuitamente, all’Handling School gestita dal Motoclub Motofalchi di Milano.

     

    Tra gli spettacoli in pista sono previste anche le esibizioni di Kevin Carmichael, stunt man che è solito dilettarsi con tutti i modelli della casa inglese.

  • giu 28 2011

    Grande successo per Yamaha Dolomiti Ride 2011: “4 passi, 3 giorni, 2 ruote, 1 passione”

     

    Ve ne abbiamo parlato prima che si svolgesse ed ora non possiamo esimerci dal parlarvene nuovamente dal momento che abbiamo avuto il piacere di partecipare all’edizione 2011 di Yamaha Dolomiti Ride, la “festa” delle due ruote che la casa di Iwata ha organizzato lo scorso weekend a Canazei, nella bellissima cornice delle Dolomiti, e che ha visto giungere da tutta Italia (il partecipante più lontano da Catania con un T-Max), moltissimi motociclisti e scooteristi amanti del brand giapponese ma anche semplici appassionati desiderosi di provare la gamma Yamaha al completo.

     

    Immenso lo sforzo organizzativo di Yamaha per dar vita a questo evento, questi i numeri: oltre 50 persone di staff tra meccanici, staffette, hostess e i volontari dei club ufficiali, 5 bilici per trasportare 120 moto da Gerno di Lesmo, sede di Yamaha Motor Italia, 700 stanze prenotate grazie alle convenzioni con APT della Val di Fassa, 1.500 test ride effettuati, 35.000 km percorsi dalle moto in prova, oltre 150 moto e 200 persone al motogiro organizzato nella giornata di sabato, più di 500 persone alla cena organizzata allo Yamaha Village.

     

    E tra le tante moto presenti all’evento potevano forse mancare quelle gommate Metzeler? Certo che no, ecco infatti una galleria fotografica dedicata ai nostri amici presenti all’evento:

     

    Il programma del motoraduno, come vi avevamo anticipato, è stato ricco di eventi e iniziative.

    Da venerdì a domenica tutti i motociclisti di passaggio in Val di Fassa hanno potuto provare la gamma di moto e scooter Yamaha al completo. Nella giornata di sabato l’evento più atteso: il grande serpentone di moto del motogiro di circa 150 chilometri organizzato da Yamaha e capitanato dalle special guest Marco Melandri, Luca Scassa e Franco Picco ha attraversato Passo Fedaia, Passo Pordoi, Passo Falzarego e Passo Giau per concludersi a sera allo Yamaha Village di Pozza di Fassa con una cena in compagnia dei piloti Yamaha e con lo spettacolo del comico Sergio Sgrilli.

     

    Tante le attività ricreative tra cui la lotteria e, in particolare, la scuola guida Sport Rider con l’istruttore federale Raffaele Prisco, che ha elargito prima consigli di guida nel corso di alcune lezioni teoriche e poi ha invitato i partecipanti a metterle in pratica in un motogiro di circa un’ora.

     

    Al termine della manifestazione Paolo Pavesio, Direttore Marketing e Comunicazione Yamaha Motor Italia, ha dichiarato:

    “La passione non è in crisi: è con questa consapevolezza che lasciamo la Val di Fassa. Ed in questi tempi non è poco. È stato bello ed emozionante vedere la voglia di condividere chilometri, pieghe e aneddoti di tutti i motociclisti che nei 3 giorni trascorsi sui passi hanno vissuto con noi il ritorno del Dolomiti Ride. Siamo tornati a far sorridere sotto il casco i nostri Club Ufficiali, i Clienti, i giornalisti, e molti dei motociclisti che ci hanno incontrati sulla strada.

    Ed è proprio con un ringraziamento speciale a tutti i Club Ufficiali Yamaha che vogliamo concludere: senza la loro spinta, la loro voglia di stare insieme ed il loro aiuto eventi come questo davvero non sarebbero possibili.

     

    C’è qualcuno tra voi che ha partecipato all’evento? Fateci sapere come vi siete trovati e se vi è piaciuto, per tutti coloro che non hanno potuto prendervi parte invece vi lasciamo a queste spettacolari immagini che parlano da sole.

     

  • giu 28 2011

    Metzeler Six Days Extreme e Taddy Blazusiak in vetta all’Erzberg Rodeo

    Le edizioni dell’Erzberg Rodeo, una delle gare di enduro della durata di un solo giorno più difficili al mondo, con quella appena conclusa sono diciassette, cinque delle quali le ha vinte il nostro Taddy Blazusiak! Il pilota ufficiale del team KTM gommato Metzeler Six Days Extreme si conferma dominatore assoluto della disciplina dell’enduro, in particolare nelle “varianti” dell’indoor e dell’estremo.

    Confrontarsi con Blazusiak significa competere esclusivamente per le posizioni di rincalzo. E anche nell’edizione 2011 dell’Erzberg Rodeo, in Austria, non c’è stata storia. Blazusiak in sella alla sua 250 due tempi ha preso la testa della gara e l’ha lasciata solo per un errore. Jarvis, primo, ha saltato un check point riconsegnando la leadership a Blazusiak. Fine dei giochi. Nelle posizioni di vertice non ci sono state altre sorprese.

     

    Pensate, degli oltre 1500 partecipanti al via solo 500 vengono “selezionati” durante il prologo e possono accedere alla gara di enduro. Di questi, solo nove sono riusciti a tagliare il traguardo entro il tempo limite stabilito dall’organizzazione. Nell’ordine, Blazusiak ha preceduto il pluricampione di Trial Dougie Lampkin e Johnny Walker chiudendo il percorso in due ore, dodici minuti e tre secondi.

     

     

     

    Tanti i nomi illustri che hanno partecipato alla competizione, tra questi Stefan Everts, Cyril Despres e Jürgen van der Gorbergh. L’Erzberg Rodeo si corre in una miniera di ferro a cielo aperto e per darvi un’idea di cosa significhi parteciparvi, abbiamo pensato di proporvi il video relativo a questa edizione 2011.

     

     


ROAD RACING 2014

ultimi commenti

iscriviti