News
Kawasaki VN 1700 Voyager Custom ABS

06 novembre 2010

Kawasaki VN 1700 Voyager Custom ABS


Dalla naked Z750R della quale vi abbiamo appena proposto un video, passiamo di corsa ad un altro genere per presentarvi la Kawasaki VN 1700 Voyager Custom ABS. Il nome è lungo perché la moto è grande. In tutti i sensi! La VN è chiaramente una moto da lunghe distanze e anche le sue caratteristiche, evidenti o meno, lo dimostrano. La Voyager 2011 ha un serbatoio da 20 litri, delle borse laterali da 35 litri ciascuna e la sesta marcia “overdrive”.

 

Significa che il rapporto è sovramoltiplicato per poter viaggiare “liscio” in autostrada contenendo i consumi. Ma non preoccupatevi; sarà anche una marcia “lunga” la sesta, ma il V2 da 1700cm3 della VN è capace di riprendere e tirare sin dagli 80kmh.

 

 

Frontalmente la Voyager ha un cupolino imponente dietro al quale si nasconde una strumentazione cromata, con la retroilluminazione color ambra e un generoso display LCD di servizio sul quale “girano” anche le informazioni relative ai comandi audio. Il cupolino accoglie frontalmente un grosso faro con bordature cromate e si ispira ai frontali delle vetture americane. Opzional sono disponibili anche i fari fendinebbia.

 

 

Il bicilindrico 8 valvole, SOHC, raffreddato a liquido a corsa lunga è stato progettato per fornire grande coppia. La trasmissione finale utilizza una cinghia di 26mm ora in fibra di carbonio come materiale elastico. Questo accorgimento aumenta la resistenza del 40% rispetto a una cinghia in Kevlar delle stesse dimensioni.

 

L’elettronica della VN1700 Voyager Custom è sofisticata e si avvale del sistema K-ACT (Tecnologia frenante coattiva Kawasaki), dell’ABS, dell’acceleratore elettronico, del controllo della velocità di crociera azionabile sin dalla terza marcia a partire dai 47 e sino ai 137 Kmh. La strumentazione multifunzione interagisce con il sistema audio ad alta fedeltà compatibile con iPod.

 

 

Il pezzo forte di questa custom è l’ABS di 2a generazione che “sostiene” il pilota nelle frenate dispensando la pressione sul pedale e sulla leva dei freni in funzione dell’aderenza dei pneumatici. Il sistema assiste i piloti nel dosare la forza frenante, il sistema K-ACT ABS garantisce una distribuzione della forza frenante per ottenere la massima efficienza mentre la centralina misura e determina la pressione necessaria. Il sistema non è attivo sotto i 20 Kmh; l’ABS non interviene sotto i 6 Kmh.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>